CONSTANTINE

Constantine

Mi fa piacere che la serie sia stata tradotta in italiano per il fatto che ho mostrato ai miei studenti cosa sono le chiese dei segni.
MA
perchè mai tradurre una serie che è stata cancellata?

Potevano chiedere a me e avrei suggerito la serie “Jonathan Strange & Mr Norrell”. Per dire.

1433292127290

Il nome

Alice, 8 anni, alla nonna che vuole portar via la carrozzina di quando era piccola:
“No, tienila per quando avrò dei bambini”
“Ma occupa posto e mi dà fastidio. Portala a casa tua”
“Invece può servirti. Guarda, ci puoi mettere delle cose dentro”
e prende a riempire la carrozzina con cuscini e bambole.
“E li avrai presto questi figli?”
“Prima devo finire le elementari”
“Quanti figli vuoi?”
“Una femmina. La chiamerò Arianna”
“Ma non si può sapere se avrai un maschio o una femmina”
“Un maschio non lo voglio”
“E se invece nasce maschio come lo chiami?”
Alice guarda pensierosa e cupa la nonna e poi decide il nome:
“Rompipalle”

(amore della zia)

Il Cavaliere

Poiché ero seduta dietro a loro, capite che potevo vederli bene. Almeno la schiena.
I cavalieri del Santo Sepolcro.
Poco oltre c’erano pure i cavalieri dell’Ordine di Malta, ma questi erano più belli.
Una ventina di uomini con un lungo mantello bianco e le croci rosse, i guanti bianchi e un berretto verde scuro. Il berretto non mi piaceva e infatti se lo sono tolto all’inizio della funzione.
Se tu sei un cavaliere del Santo Sepolcro, sarai una persona piuttosto credente.
Un cavaliere del Santo Sepolcro è un cavaliere con un’aura santa. Hanno una missione.
Una storia antica. Sono difensori della fede. Sanno cose che noi umani non possiamo neppure immaginare. Potrebbero nascondere il Santo Graal e la Lancia del Destino in una cripta del castello (i cavalieri del Santo Sepolcro devono avere un castello per forza).
Così quando questo cavaliere del Santo Sepolcro, anziché seguire l’ordinazione a vescovo, se ne stava col cellulare a chattare, bè, lo avrei incenerito.
Ma come. Lo Spirito Santo sta vorticando sulle nostre teste e tu mi chatti?
Vergogna!
Ti tolgo il cavallo e te ne torni a casa a piedi.

La Stirpe di Mezzanotte

00-A-Touch-of-Midnight-Romanticamente-Fantasy

Pensavate che me ne stessi tutto il giorno a guardare film e mangiare pop corn?
No!
A volte leggo e mangio le patatine.
Così ho passato agosto a leggere una serie di libri sui vampiri intitolata ‘ la stirpe di mezzanotte’ di Lara Adrian.
Ho trovato interessante l’idea che i vampiri siano discendenti degli alieni (e infatti amo la serie the strain). Ci sono questi 8 alieni che migliaia di anni fa sono precipitati sulla Terra, non sono morti e ci si sono stabiliti. L’unico cibo che sopportano è il sangue umano (quello degli animali è velenoso) e poiché sono tutti maschi, si accoppiano con femmine terrestri più o meno consenzienti.
Alcune di queste donne hanno partorito un figlio ibrido , metà umano metà alieno: i vampiri.
Questi vampiri naturalmente sono tutti bellissimi, alti, muscolosi e molto virili.
Ogni romanzo della serie racconta di uno di loro e della donna che diventerà la sua compagna.
Sono tutti uguali.
Letto uno, letti tutti: lui, un grande e possente vampiro guerriero che ogni notte sbudella tre o quattro ribelli, incontra lei e diventa una mammoletta.
Ogni volta che la vede ha un’erezione – che è sempre dolorosa – e si sente confuso, non sa bene che fare: la vado a trovare, le telefono, ma perchè mi sento così, ma perchè mi sento cosà e poi si dichiara. lei ci mette un po’ ad accettare che sia un vampiro, ma è così potente sessualmente che ovviamente accetta di trascorrere con lui qualche centinaia di anni nascosta in un bunker buio costruito 100 metri sottoterra.
Poiché le uniche donne che possono diventare compagne dei vampiri hanno una voglia a forma di lacrima e di mezzaluna sulla pelle, ho controllato attentamente la mia. Per sicurezza.
Niente.
Non ho voglie.
Nemmeno una minuscola.
Nessun vampiro si arrampicherà alla mia finestra in preda a un’erezione dolorosa.

E se me ne facessi una con l’hennè?
Dite che poi se ne accorge?

HELIX

la-propagation-continue

Ci tengo a rivelare con orgoglio quello che sospettavo da tempo.
Ho i poteri.
Le serie che piacciono a me vengono inesorabilmente cancellate.
Più cresce il mio interesse e più decresce il favore del pubblico.
E’ un potere potente.
Lo dico per farvi schiattare dall’invidia.

THE LIZZIE BORDEN CHRONICLES

images

Mi piacerebbe moltissimo conoscere i retroscena di questa serie, com’è che hanno scelto gli attori, com’è che hanno scelto lo sceneggiatore, il produttore, il regista, lo stilista, il truccatore e pure quello che porta i caffè e fotocopia i copioni. Deve essere successo qualcosa. Di grave o di bello, non so, ma ci deve essere stato un cambiamento improvviso. Perchè la serie ha qualcosa che non va.
Nel senso che le ultime due puntate sono affrettate, precipitose, come se si fosse impazienti di concludere.
L’ultima puntata doveva essere la sesta, dai.
Era la conclusione perfetta.
Perchè ne hanno mandato in onda una settima e una ottava così poco dettagliate quando le prime erano appunto perfette?
Cosa vi è capitato? Ditemi, non abbiate paura che sono una persona comprensiva e non ho accette.
Il produttore ha ritirato i fondi? Le critiche erano negative?
Le ultime due puntate sono il condensato di una ipotetica seconda serie, confessate!
Non c’entrano nulla.
All’improvviso le sorelle Borden hanno cambiato città, cambiato nome, Lizzie si è tinta i capelli di biondo, fa l’insegnante e ha messo la sorella sana in manicomio: è un’altra storia! che aveva senso se fosse stata diluita in sei puntate, perchè così si lascia lo spettatore disorientato di fronte a un’accozzaglia di cadaveri senza significato e senza convinzione.
Bah.
Ad ogni modo.
Ho imparato che le gonne lunghe sono un ottimo nascondiglio per i coltelli, che non bisogna mai guardare né parlare ai vicini di casa e che è meglio vivere lontani dai fratelli, soprattutto quelli che da piccoli si divertivano a impiccare i gatti.

SUPERNATURAL

C’è un detto: ‘si chiude una porta e si apre un portone’. Vuole essere un invito alla speranza, ma che ne sai di cosa c’è dietro al portone?
Mentre in Italia si concludeva l’ottava serie di Supernatural, nel resto del mondo si concludeva la decima. Da una parte la stagione termina con questo spettacolo degli angeli che cadono dal cielo come fossero stelle comete, dall’altra Rowena libera l’Oscurità. Da una parte si chiude la porta del Paradiso, dall’altra si apre la porta al Caos. L’espressione più adatta a entrambi i finali è: Cazzo!
Poiché sono una creatura perfida e cattiva dirò anche il finale della nona stagione: Dean diventa un demone. Cazzo!
Ora.
E’ evidente che nella prossima serie si darà ampio spazio a Rowena: una strega potentissima, malvagia e crudele. Una grande manipolatrice, capace di raggirare pure il re dell’inferno. Epperò Crowley ha Olivette, i Winchester hanno la copia del libro fatta da Charlie. Si alleeranno. Olivette troverà una nuova maledizione e l’Oscurità verrà rinchiusa nuovamente.
Aspetterò con ansia.
Aspetterò con ansia che mi si apra un portone. E se dietro c’è il Caos, che almeno sia simpatico e con gli occhi azzurri. Cazzo!

Stress

La prima domanda è:

se tu sei un professore e dai ai tuoi studenti una dispensa su cui studiare, li avverti che li fornirai di tesario e in effetti all’ultima lezione distribuisci il suddetto tesario, perchè all’esame fai domande su argomenti che non sono contenuti nella dispensa e neppure nel tesario?

e l’altra domanda è:

si può dire di un frate che è un poco stronzo o poi devo andare a confessarmi?

Neverland

Dopo aver pagato l’avvocato me ne sono andata un po’ in giro. Naturalmente sono entrata in libreria ma gira e rigira, sfoglia e risfoglia, mi sono resa conto che non avevo interesse per nessun libro. Mi ha sorpreso molto questo fatto.
Significa che sto cambiando, credo.
Invecchio.
Le ossessioni svaniscono e ci si concentra su poche cose significative. Qualcuno deve avermi sussurrato all’orecchio che al momento comprare libri che non potrei leggere è un’azione stupida, o comunque è un atto marginale quando invece ho bisogno di azioni precise e decise e così ho trovato ogni libro, compreso i saggi, inconsistente.
Mi dicevo – senza dirmelo – che sono limitanti e che quello che mi serve non è lì dentro.
Infatti poi ho comprato una maglietta.
Più tardi, imbottigliata nel traffico, mi dicevo – senza dirmelo – che devo andare alla Casa degli Smarriti e dire all’uomo che sta lì dentro che mi sono persa e se, per piacere, può ritrovarmi.

Porco Rosso

Una volta mi ero presa una cotta spaventosa per un signore bellissimo. Naturalmente quest’uomo non lo sapeva, ci sono conoscenze precluse agli uomini, e comunque era interessato a un altro tipo di donna, del genere che identifico in una personale catalogazione come il tipo ‘Duchessa’. Un giorno ho capito che questa duchessa l’aveva incontrata. Non è che me lo ha detto espressamente. Non mi ha detto: “Sai Tessapurna, ho incontrato la duchessa dei miei sogni, penso a lei a ogni ora del giorno e della notte, tranne quando mangio e quando sono in bagno che non è signorile.” No. Non lo ha detto, ma era evidente. Ci sono fatti accessibili a ogni donna e infatti ne ho avuto la certezza assoluta quando mi ha detto che non potevamo vederci perché aveva male a un orecchio e poi doveva lavorare. Dopo poco è scomparso.
Capite bene che ero piuttosto irritata, non avevo più nessuno a cui raccontare i miei guai.
Ma non hai un cane? Direte voi.
Sì, però è sordo.
(o fa finta, non ho ben capito)
Così tempo dopo ho tentato di avvicinarlo di nuovo, questo signore bellissimo, con molta discrezione e ho saputo che aveva liquidato i suoi affari e si era trasferito in Croazia.
L’ho trovato molto romantico, è evidente che si è trasferito per amore. Ritengo che solo un uomo innamorato possa decidere di andare a vivere in Croazia. E ho provato rammarico, perché di uomini così, se hai fortuna, ne incontri uno in tutta una vita. E per questa vita l’ho già incontrato, il mio signore bellissimo.
Peccato gli piacciano le duchesse, ma mica ho detto che è perfetto!
E cosa c’entra col film?
C’entra. Perché:
1 – Porco Rosso è ambientato a Istria, più o meno dove abita il signore bellissimo.
2 – Porco Rosso è un aviatore, proprio come il signore bellissimo.
3 – Porco Rosso è effettivamente un porco, ma è anche un gran signore. Così come il signore bellissimo è effettivamente un signore, ma è anche un gran porco.